Cera bollente per Paris

gennaio 22, 2008

Ho realizzato solo ieri, con imperdonabile ritardo, che Paris Hilton ha recitato in House of Wax (Usa, 2005), diretto dall’esordiente Jaume Collet-Serra e prodotto, tra gli altri, da Robert Zemeckis, regista della saga Back to the Future e di Forrest Gump che sembra avere la malsana abitudine di produrre horror scadenti (Thir13en Ghosts, Gothika e l’imbarazzante Ghost ship).

Il film è costruito nella più rigorosa osservanza dei cliché del teen horror. Gli amici della Hilton fanno discorsi insulsi, si muovono su un enorme pickup blu metallizzato, ascoltano hip-hop e ovviamente non sembrano avere alcun istinto di autoconservazione. La bionda e decebrata Hilton non fa nulla per tutta la durata dell’azione, a parte mostrarsi in tanga (ci si aspetterebbe di più da una modella che si è spogliata anche per del prosecco) e pomiciare con un insopportabile nero palestrato, che canticchia in rima e che viene sgozzato con un coltellaccio a metà preliminari.

Nel ruolo del Maniaco che ha l’hobby di massacrare e seviziare passanti ci sono due gemelli siamesi separati chirurgicamente, di cui uno deforme, entrambi feticisti della cera. I due dementi gestiscono un museo delle cere in cui le statue sono particolarmente realistiche, lascio intuire perchè. Il plot è molto esile e naufraga ben presto nello splatter: memorabile il lancio del giavellotto attraverso i finestrini di una macchina con cui viene uccisa la Hilton, le labbra incollate con l’attack per impedire alla vittima di gridare e la freccia piantata nel cuore di uno dei cattivi che naturalmente sopravvive. Per coronare il tutto, non poteva mancare una citazione d’autore (si intravedono fotogrammi di What ever happened to Baby Jane? di Aldrich), un incendio purificatore che segna una svolta fantastica e metaforica, e un finale aperto che lascia presagire che, no, i cattivi non sono ancora morti.

Paris Hilton ha vinto il Guinness dei Primati 2007 come Celebrità più sopravvalutata del mondo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: