The passion of Saint Tibulus

luglio 15, 2009

Commentando la prima serie di Father Ted, Graham Linehan ha svelato alcuni retroscena di una delle sit-com più amate dagli Irlandesi:

* Father Jack, il vecchio prete alcolizzato, sessuomane e scurrile, è ispirato allo stereotipo dei Christian Brothers, definiti da Linehan “le SS dell’istruzione cattolica”. L’ordine venne fondato dal Beato Edmund Ignatius Rice, missionario nato nella Contea di Kilkenny che dedicò buona parte della sua vita all’assistenza ai poveri e all’istruzione, e dai primi dell’Ottocento gestì numerosi istituti didattici in Irlanda – più di 20 nella sola contea di Dublino – e successivamente anche in Inghilterra, Nuova Zelanda, Australia, Stati Uniti e in molti Paesi in via di sviluppo. Famoso per l’utilizzo di metodi educativi estremamente autoritari e per il frequente ricorso alle punizioni corporali, negli ultimi decenni l’ordine è stato travolto a più riprese da scandali legati ad abusi sessuali, culminati con la pubblicazione del Ryan report nell’aprile 2009. Ecco un estratto in cui Father Jack ricorda il suo glorioso passato di insegnante. – sito ufficiale dei Christian Brothers

Father Jack Hackett (Frank Kelly)

* L’obiettivo di Linehan non era quello di ridicolizzare il clero ma di umanizzarlo. Father Ted desidera benessere materiale e soffre, più che la castità, l’isolamento sentimentale. Numerose gag sono basate sul contrasto tra l'”eccezionalità” del ruolo di rappresentanza della Chiesa romana e il senso  comune dell’uomo dietro la maschera talare che contraddice posizioni ufficiali della Chiesa che dovrebbe difendere. Questa dicotomia si risolve spesso in un rovesciamento valoriale. In un episodio Father Ted consiglia a un triviale latin lover locale di usare anticoncezionali per smetterla di ingravidare mogli di parrocchiani.

* La serie enfatizza la separazione del clero dalla società secolare in cui opera: molte battute si basano sulla definizione “real people“, utilizzato dai religiosi della serie per riferirsi ai laici, o sulla disgiunzione dell’insieme delle donne da quello delle suore (“You said women?” “No, just nuns“).

* Father Dougal è spesso il motore comico delle gag. Il ricorso all’idiota per innescare equivoci e porre i personaggi in contesti imbarazzanti è un escamotage particolarmente abusato nelle sitcom britanniche – il cameriere spagnolo di Fawlty Towers (BBC, 1975-1979) è forse il più popolare in questo senso. Linehan ammette che è facile (e logoro) aprire una scena con il personaggio dominante che affida all’idiota la gestione di delicati rapporti sociali o lavorativi con personaggi esterni (ad es. l’arcivescovo in visita, l’ispettore d’igiene, etc): l’idiota, per definizione, esegue l’azione opposta a quella richiesta dal personaggio dominante. A rendere efficacie o meno la gag sono quindi elementi secondari. La battuta “Dougal, mi raccomando, non parlare del figlio illegittimo che l’Arcivescovo ha in America” apre un climax di tensione gerarchica piuttosto riuscito.

* Per evitare di offendere gli spettatori irlandesi gli autori si sono imposti la regola di attribuire ai personaggi provenienti dal resto del Paese caratteristiche positive (o comunque meno caricaturali dei residenti dell’immaginaria Craggy Island).

* L’uscita nelle sale irlandesi di “Je vous salue, Marie” (Jean-Luc Godard, 1985) causò la aspra contestazione censoria di ampie aree della comunità cattolica. Linehan ironizza proprio sul polverone mediatico sollevato dalla scomunica pronunciata da Woytila (1), senza la quale la pellicola sarebbe probabilmente passata inosservata: un pattern che emerge spesso quando si scatenano antiche pulsioni censorie. Linehan riproduce fedelmente il meccanismo nel microcosmo di Craggy Island nell’episodio The Passion of Saint Tibulus, in cui Ted e Dougal causano involontariamente il successo commerciale di un oscuro film d’autore in cui il Santo viene ritratto in bizzarre performance pansessuali. L’idea gli venne quando un amico gli raccontò che, mentre andava a vedere il film in un cinema dublinese, una suora inferocita gli diede un pugno.

La serie completa è in vendita in DVD su sendit.ie, con sottotitoli in inglese.

Note:

(1) In Italia, epicentro della contestazione antigodardiana, il caso Je vous salue, Marie è stato un’intricata concatenazione di minacce, censure, sequestri, lettere, manifestazioni, preghiere – Giovanni Paolo II recitò addirittura un rosario straordinario per riparare all’oltraggio commesso dal film contro la Vergine. Godard scrisse al pontefice una lettera: http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/1985/05/15/ecco-la-lettera-di-godard-al-papa.html

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: