Archive for the 'computer science' Category

GOTO recycle;

luglio 16, 2009

(pubblicato su Il Contesto – numero 10, aprile 2009)

Nonostante lo smaltimento del software in disuso non comporti spese ingenti, l’industria informatica ha sempre dimostrato forte interesse nelle tecniche di riuso di questo prezioso asset tecnologico. Anche se non mancano analogie, il tentativo di estrarre valore da codice sorgente obsoleto o invenduto pone problematiche più complesse del riciclo di alluminio e vetro.

Nel 1968 Douglas McIlroy ha suggerito l’importanza dello sviluppo e della standardizzazione di componenti software riutilizzabili: il suo paper intitolato “Mass produced software components” ha inaugurato una serie di sforzi ingegneristici volti a facilitare il riuso di prodotti software in contesti differenti. I design patterns degli anni ’90, ispirati al metodo ideato dall’architetto Christopher Alexander per risolvere problemi ricorrenti di urbanistica, e i framework commerciali basati su tecnologie Java e C# dell’ultima decade ribadiscono la centralità che questo concetto riveste nell’ingegneria del software.

Il luogo in cui il riuso ha più spazio operativo è senza dubbio la comunità open source: l’irlandese recycle_keyboardTim O’Reilly, fondatore di O’Reilly Media – uno più autorevoli editori internazionali di manualistica informatica – sostiene da anni i vantaggi del riciclo del software abbandonato. Una parte di codice può sempre essere convertita in materia prima a basso Leggi il seguito di questo post »

if (god.exists())

aprile 21, 2008

George Boole, nato a Lincoln in Inghilterra nel 1815, sviluppò la sua famosa algebra in Irlanda: il matematico lavorò dal 1849 alla sua morte nel 1864 come professore al Queen’s College, il campus universitario oggi chiamato University College Cork. Un aneddoto allude a una visione mistica che Boole ebbe a 17 anni, in cui Dio gli ordinò di spiegare agli uomini come la mente elabora i pensieri. Semplificando si può affermare che l’idea di applicare l’algebra alla logica, tradizionalmente disciplina filosofica, “quantificando” cioè la verità di un’asserzione, stia alla base dell’elettronica e dell’informatica. Interessato alla didattica e anche impegnato sul fronte sociale, Boole pensava che acquisire abilità manuali fosse essenziale per sviluppare in maniera armonica le proprie facoltà logiche.

Cork University College

Passeggiando per il College è inevitabile rimanere suggestionati dall’uomo che nel tredicesimo capitolo di An Investigation of the Laws of Thought cercò di arrivare alla dimostrazione dell’esistenza di Dio attraverso una sequenza di passaggi algebrici. Non sarebbe stato male seguire i suoi corsi, studiare nella biblioteca che oggi porta il suo nome e alla fine sposare una delle sue figlie, vivendo sotto l’ala benevola della Royal Society. Quelle poche ore di ozio, passate nei giardini rigogliosi che circondano le facoltà scientifiche schierate sulla riva del Lee, rendono un po’ meno indigesti tutti i boolean, gli and, gli or e i not su cui bisogna farsi venire mal di testa per far funzionare un programma.

Nota: Il testo integrale dell’Investigation è disponibile su Gutenberg. L’analisi della dimostrazione di Clarke è a pagina 143.

Via alle assunzioni

marzo 9, 2008

Al Quaeda assume informatici. Non si sa ancora quali posizioni siano aperte. Nel frattempo sono state create due armi che avranno grande impatto nella politica internazionale: la bici-bomba e il mini-revolver svizzero. (dal Corriere della Sera)

Clipboard Recorder

febbraio 14, 2008

Il Clipboard Recorder ♦ è un piccolo freeware che estende il clipboard (“appunti” in italiano) di Windows: ogni volta che si copia o taglia qualcosa (testo, immagini, etc) il programma lo salva e lo aggiunge a una lista accessibile dalla traybar. Visto che capita di continuo di avere bisogno di un link o di un testo copiato pochi minuti prima, il Clipboard Recorder entra direttamente nella categoria ma come facevo senza?

In un mondo ideale un’applicazione del genere sarebbe talmente banale da essere integrata in ogni sistema operativo. In tutte le versioni di Microsoft Office esiste uno strumento analogo (Office Clipboard) che richiede di avviare tutta la suite per poter essere usato ed è inspiegabilmente limitato a 12 posti.

Più wiki per tutti

febbraio 14, 2008

Se avete bisogno di installare un server wiki su Windows XP/Vista in 10 minuti, si può fare così:

  1. installare la versione Windows di XAMPP♦, una release di Apache che include il supporto Php e Mysql e che non richiede nessuna configurazione;
  2. estrarre il pacchetto MediaWiki♦ nella directory htdocs di XAMPP e avviare XAMPP;
  3. andare su http://localhost/mediawiki e seguire il setup web di MediaWiki.

Entrambi i pacchetti sono rilasciati con licenza GPL.

Marketing 2.0

febbraio 7, 2008
L’AdSense di Gmail cerca di capire i gusti dell’utente per trovare inserzioni pubblicitarie su misura. Oggi a me segnala questo:
Rosario Elettronicohttp://www.holyart.it/RosarioElettronicoFinalmente puoi acquistarlo on-line direttamente da casa tua!

Complotto anti-Google

febbraio 7, 2008

Mandando una mail dal mio account Gmail a una casella Hotmail, ho ottenuto questo messaggio:

PERM_FAILURE: SMTP Error (state 12): 550 SC-004 Mail rejected by Windows Live Hotmail for policy reasons. A block has been placed against your IP address because we have received complaints concerning mail coming from that IP address.

Sarà un embargo varato in segreto da Microsoft per la questione Yahoo? Mi piacerebbe avere il parere di qualche esperto di complottismo alla Giulietto Chiesa.
Sale la tensione anche tra il Pentagono e l’Iran per la storia delle navi kamikaze nel golfo di Hormuz (da Reuters ♦). Press TV, la CNN iraniana, dice che è tutto un falso ♦. Attendo ulteriori chiarimenti sul blog di Ahmadinejad ♦.

Stipendi irlandesi

gennaio 29, 2008

“Programmatori e esperti IT: la verde Irlanda ha bisogno di voi. «Al momento c’è una penuria di candidati in molti settori», spiega Karen O Flaherty, a capo di Verkom. […] Le cifre sono senz’altro interessanti: per uno studente neolaureato si parla di almeno 22mila euro l’anno, che possono aumentare fino a 150mila euro per un professionista con 5 anni di esperienza sul campo.” (da Punto Informatico ♦)