Archive for the 'trash' Category

Il genere di film che il mondo ci invidia

Maggio 30, 2008

“Natale al cesso” di Marcello Macchia

Il corto riprende stile e temi degli indimenticabili “Vacanze di Natale ’90” (“che dolore afrodisiaco”), “Vacanze di Natale ’95” (“i froci? tacci loro, dove so’ capitato”) e “Vacanze di Natale 2000” (“quant’è bella Megan Ghella”).

In alcuni casi si collocavano a destra

Maggio 28, 2008

( 1 ) Alcune dichiarazioni di Almirante «esprimono un sentimento razzista che purtroppo in quell’epoca tragica albergava in tanti e troppi esponenti che in alcuni casi si collocavano a destra, in altri in altre formazioni politiche» Gianfranco FiniCorriere.it

( 2 ) Al Qaeda:«Jihad nucleare» (l’irrilevanza della notizia è già svelata nel sottotitolo, che dice “L’Fbi annuncia il filmato ma minimizza: «Non ci risulta che ne siano in possesso»”). – Corriere.it

( 3 ) Maggioranza sotto di 2 voti alla Camera per assenteismo. Libero commenta con un titolo degno del Vernacoliere: “Silvio cade sugli uccelli”. – Corriere.it, Libero

( 4 ) Bell’editoriale della Spinelli sul caso Travaglio-Schifani (e Travaglio-D’Avanzo) su La Stampa. «L’antiberlusconismo non è più una normale presa di posizione politica; sta divenendo un insulto che disonora oppositori e giornalisti.»

( 5 ) Il Corriere promuove musica di qualità, come dimostra l’onnipresente banner pubblicitario di Hard Candy: lo sguaiato ammiccamento gerontofilo, che personalmente mi mette a disagio, fa uno strano effetto se accostato agli editoriali ultraconservatori di Panebianco.

( 6 ) Sparare sulla croce rossa è spesso divertente: Aldo Grasso stronca sul Corriere l’alfiere della tv spazzatura Enrico Papi e su Malvestite massacrano Morgan, il noto dandy pseudo-intellettuale che ha deliziato con la sua erudizione musicale gli spettatori di X-Factor.

( 7 ) Editoriale di Alberoni sul Corriere in cui spiega che finalmente «i giornali e la televisione incominciano a descrivere oggettivamente i fatti di cronaca nera, di corruzione e di povertà senza ubriacarci con cento pareri politico-ideologici. La gente può riflettere e giudicare con la sua testa, usare il suo buonsenso.» Non è ironico.

( 8 ) Sharon Stone ha dichiarato a Cannes che il recente terremoto in Cina potrebbe essere stato causato dal “karma” negativo delle politiche cinesi in Tibet. Per spiegare meglio la sua complessa posizione l’ex militante di Scientology ha aggiunto: «I’m not happy about the way that the Chinese are treating the Tibetans because I don’t think anyone should be unkind to anyone else.» Fox News

Mi sa di no

Maggio 21, 2008
Dopo il rosario elettronico, Gmail mi ha proposto questa curiosa inserzione:
Sei sicuro che andrai in Paradiso?
www.bjnewlife.org

Be dignified in defeat

Maggio 21, 2008

Dustin il Tacchino non si è qualificato per la finale di Eurovision.

Come dargli torto

Maggio 16, 2008

«[…] non si può ricorrere alla camorra per risolvere il problema dei rom.» – commento di Clemente Mastella alle vicende di Ponticelli

Silvia Berlusconi

Maggio 16, 2008

Marcello Veneziani racconta su Libero la storia della «bimba che vuol chiamarsi Silvia Berlusconi.» Di fronte al miracolo di un’anima innocente che paragona il Cavaliere all’Altissimo, l’editorialista del Borghese sembra commuoversi e lasciarsi andare ai singhiozzi. Beati i puri di cuore, perchè vedranno Dio. – Libero

Nomi strani

Maggio 14, 2008

Perdonate lo humor da scuole elementari, ma trovo esilarante l’idea che qualcuno possa davvero chiamarsi Sandokan Porcu o Pozzobon Razdegan.

(segnalato da Alessandro)

L’arte del doppiaggio

Maggio 9, 2008

Il doppiaggio è in grado di trasformare il trailer della scadentissima parodia di un blockbuster americano in un’aberrazione che è impossibile guardare senza un brivido di disagio.
Meet the Spartans è diventato «3ciento – Chi l’ha duro… la vince!», e come sempre le battute più stupide e decontestualizzate sono invenzioni degli aitanti dialoghisti italiani. Un paio di esempi:

“this seems like… less”: questi sono 3… polli!

“that’s what I meant to say“: oggi il coso lì gli si indurirà, ma che sto dicendo!

Il collega Ian Fisher

aprile 28, 2008

Ian Fisher ha scritto un articolo su Padre Pio in cui descrive con divertito stupore la fiorente industria turistica di San Giovanni Rotondo – dove si può comprare una replica dei famosi guanti tagliati del Santo per soli $8 – e considera la recente riesumazione – con tanto di “restauro” della salma – un rito grottesco e a tratti ripugnante. Il giornalista del New York Times si è servito anche della consulenza di Antonio Socci, che, definendosi impropriamente suo “collega”, scrive su Libero:

«mi ha colpito la reazione sbigottita di Ian Fisher. […] Quando gli ho spiegato che è il primo (e unico) sacerdote stigmatizzato dopo Gesù Cristo, gli ho descritto i suoi carismi, ho accennato ai fatti straordinari e agli innumerevoli miracoli dovuti alla sua intercessione, mi sono reso conto della difficoltà di raccontare un mistero come padre Pio al pubblico liberal newyorkese.» – Libero, NYTimes

Gente della notte

aprile 22, 2008

L’inchiesta di Lucignolo “Bellavita” sul Satanismo è un classico del telegiornalismo targato Mediaset. È tutta su YouTube.

«Quando il demonio mi vede se la fa nei pantaloni», Padre Amorth

«Perchè strappa la Bibbia?» «Perchè dice tutte cazzate, la Bibbia!», fan di Marilyn Manson

«Noi siamo un gruppo che, magari sì, si rifà anche a una cultura tantrica, che usa la carica sessuale a livello energetico-mentale», Marco Dimitri dei Bambini di Satana