Archive for the 'usa' Category

If you can’t stand the heat / Yes, we can

aprile 23, 2008

Per chi si lamentava di I am PD, ecco l’ultimo spot della Clinton. Mentre Hillary da la caccia a Bin Laden e dichiara guerra preventiva all’Iran, la Barack Tv va in una scuola del Bronx a discutere di integrazione.

Get Down to Business

aprile 10, 2008

L’Ares Fmg9 è il prototipo di un innovativo prodotto americano: da queste parti il video di presentazione è già diventato un tormentone. Non è una parodia.

Le classifiche dei blog…

aprile 10, 2008

…mi lasciano sempre interdetto.

Su icanhascheezburger.com gli utenti postano foto divertenti di gatti con didascalie scritte in una lingua inesistente che somiglia all’inglese. Il Time stima che sia il decimo blog più letto del pianeta. – icanhascheezburger.com

Benjamin Spock, corruttore di giovani

marzo 30, 2008

Alberto Ronchey scrive sul Corriere:

Teorico e propagatore della pedagogia permissiva fu nel 1946 il celebre Benjamin Spock, scomparso nel 1998 dopo aver ammesso che la sua dottrina era sbagliata. Ma quella dottrina è ancora impressa nell’immaginario delle burocrazie ministeriali, forse perché appare spregiudicata e ideologicamente generosa. In Italia, dopo tante riforme della scuola millantatorie o arbitrarie, il ministero dell’Istruzione dovrebbe almeno riabilitare poche parole a lungo dimenticate o ripudiate: «In piedi, prego, quando entra l’insegnante». [1]

La banalizzazione delle teorie di Benjamin Spock – in questo caso seguita da uno stucchevole elogio degli antiqui mores – non è certo una novità. Autore del rivoluzionario “The Common Sense Book of Baby and Child Care”, long-seller pubblicato la prima volta nel 1946, il Dr. Spock è stato accusato di aver promosso una sistema pedagogico basato sulla permissività e di aver causato danni ad almeno 3 generazioni.
Aggiornato dallo stesso Spock seguendo l’evoluzione della scienza medica Leggi il seguito di questo post »

Fantasmi digitali

marzo 19, 2008

Le prime 9 tracce di Ghosts I-IV, il nuovo album dei Nine Inch Nails, sono scaricabili gratuitamente sul loro sito. Trent Reznor ha capito le potenzialità della Rete e ha ideato qualcosa che per alcuni è un nuovo modello di business a cui gli addetti ai lavori dovrebbero guardare con attenzione.
Il progetto poggia sui seguenti pilastri: produzione indipendente (libera dai vincoli imposti dalle major, in particolare dalla Universal), consistenza multimediale (il sito e i contenuti fotografici e audio-visivi hanno rilevanza concettuale Leggi il seguito di questo post »

Bertie e George

marzo 18, 2008

La foto più bella del giorno di San Patrizio è senza dubbio questa. Ahern sembra contento anche se l’obiettivo politico della visita, ottenere la regolarizzazione degli immigrati clandestini irlandesi negli Stati Uniti, non è stato raggiunto. Il cesto è pieno di trifogli, che secondo la tradizione il Santo usava per spiegare il concetto di Trinità. – The Irish Times